Prenota subito la tua vacanza in Abruzzo. Richiedici un preventivo!
Chiama ora
Italiano English

Pineto

HOTEL ITALIA

Ospitalità semplice e accurata, ispirata a comfort e armonia

Pineto

Una bella pineta che caratterizza ancora oggi la passeggiata litoranea di Pineto: risale al 1923 quando un ecologo ante litteram, Luigi Corrado della famiglia Filiani di Atri, fece piantare ben 2 mila essenze della varietà Pinus pinea, secondo uno schema “a castello” per resistere ai venti forti e alle brezze marine.

Fino agli inizi dell’800, questo tratto di terra ancora spopolato nei pressi della costa era conosciuto a tutti come Villa Filiani, proprio per l’illustre abitazione della famiglia, edificata nel 1840. Tale località appartenne fino alla fine degli anni Venti, prima al Comune di Atri e poi a quello di Mutignano, fino a che proprio uno dei Filiani ottenne di far costruire i binari e la stazione ferroviaria nei pressi della residenza familiare. In questo modo, i primi treni insieme all’attuale nazionale adriatica -ovvero la Consolare marittima ottocentesca fatta costruire da Giocchino Murat-, furono la base dell’espansione di quell’abitato litoraneo comprendente uno stabilimento per la produzione di laterizi, l’ufficio postale, la scuola, lo spaccio di sali e tabacchi ed una locanda per i viaggiatori: il nucleo dell’attuale Hotel Italia.

Nell’immediato dopoguerra l’abitato si sviluppò a tal punto da essere ritenuto, con delibera podestarile del 30 maggio 1930, capoluogo del Municipio di appartenenza con il nome di Pineto. Se dal mare si procede verso la cittadina, s’incontra la nuovissima Piazza Marucci, fulcro di un progetto di riqualificazione della zona della stazione ferroviaria. Addentrandosi nel cuore di Pineto, la Chiesa di S. Agnese in stile latino e l’antica Villa Filiani ne testimoniano ne testimoniano il passato.

Oggi, Pineto è una delle località balneari più apprezzate e frequentate del medio Adriatico. La vocazione turistica della cittadina, risale per l’appunto a quando era Villa Filiani e attraeva nell’Albergo Italia numerosi avventori, soprattutto romani.

Pineto riceve dal 2006 della Bandiera Blu d’Europa, e una serie di importanti riconoscimenti ambientali  per l’attenzione alla conservazione del proprio patrimonio naturale e lo sviluppo sostenibile. Pineto gode di condizioni climatiche particolarmente favorevoli, con le colline ad ovest ed una ridente distesa di pini sulla spiaggia; dotato di numerosi impianti sportivi, di un ampio arenile e di un fondale basso e sicuro, offre un soggiorno piacevole e rilassante, particolarmente adatto al soggiorno dei bambini o di chiunque cerchi di rilassarsi dopo i mesi invernali.

CITTA' DI PINETO

località balneare più apprezzata e frequentata del medio Adriatico

Una bella pista ciclabile

Il litorale di Pineto è percorso, in tutta la sua lunghezza, da una pista ciclabile: la ciclovia del Vomano, che fa parte della costruenda ciclovia Adriatica, un percorso nato con l’intento di apportare benefici alla mobilità sostenibile locale e al cicloturismo. La pista, con fondo misto sia su strada brecciata sia su asfalto, è adatta a tutti perchè con basse pendenze.

Mutignano il cuore antico di Pineto

Mutignano si affaccia sul mare dai suoi 321 metri di altitudine, rivelando le tracce di un antico paese. Secondo una fantasiosa teoria, l’origine del nome Mutignano deriva da Mutinim Farum, cioè dal tempio del Dio Priapo e dalla remota e persistente presenza del culto di quest’ultimo, dio degli orti e dell’agricoltura.

Torre di Cerrano

Sempre nel territorio comunale, si può ammirare il tipico baluardo cinquecentesco della zona, la Torre di Cerrano, uno dei fortilizi costieri meglio conservati dell’intera riviera abruzzese che attualmente ospita la sede di un centro di biologia marina.